Che cos’é l’Intelligenza Spirituale (SQ)?

“L’Intelligenza Spirituale è l’espressione delle innate qualità spirituali attraverso i nostri pensieri, azioni ed atteggiamento”. – Brahmakumari Shivani

Negli ultimi anni il concetto di spiritualità e Intelligenza Spirituale sono divenuti maggiormente di pubblico dominio. La spiritualità è diventata sempre più importante, ma, come afferma il Dalai Lama, in un modo che non sembra essere associato alla religione.

Sua Santità Il Dalai lama“Credo che debba essere fatta un’importante distinzione tra religione e spiritualità. Ritengo che la religione riguardi il credere nelle richieste di salvezza di una tradizione di fede o un’altra – un aspetto di cui vi è l’accettazione di qualche forma di realtà metafisica o filosofica, che comprende forse l’idea di paradiso o inferno. Connessi a questo sono gli insegnamenti religiosi o i dogma, i rituali, le preghiere e così via. La spiritualità credo che riguardi quelle qualità dello spirito umano, come l’amore, la compassione, la pazienza, la tolleranza, il perdono, l’appagamento, un senso di responsabilità, un senso di armonia, che portano felicità sia a se stessi che agli altri. Mentre il rituale e la preghiera, insieme alle domande sul nirvana e sulla salvezza sono direttamente collegati alla fede religiosa, queste qualità interiori non devono comunque esserlo. Non vi è pertanto alcuna ragione per cui l’individuo non dovrebbe svilupparli, anche fino ad un alto livello, senza ricorrere a qualsiasi sistema di credenze religiose o metafisiche. Questo è il motivo per cui qualche volta dico che la religione è qualcosa di cui forse potremmo fare a meno. Quello di cui non potremmo fare a meno sono queste qualità spirituali fondamentali”.

Da The Pocket Dalai Lama, Dalai Lama, compilato e pubblicato da Mary Craig

Quando parliamo di essere “spirituali”, intendiamo la possibilità che offriamo a noi stessi di pensare, agire e interagire da una consapevolezza di sé che proviene da uno spazio diverso dentro di noi, dal nostro spirito e dalla nostra anima, non dalla forma e dal corpo.

Quando siamo nati, ci è stato insegnato a credere che quello che è reale si trova nella nostra forma fisica e così ci identifichiamo con il nostro corpo e con tutto quello che è apparenza, ma negli ultimi anni nuove scoperte sono giunte a confermare che vi è di più di quello che conosciamo e vediamo.

Aristotle
Aristotle

Agli inizi degli studi scientifici sull’intelligenza agli inizi del ventesimo secolo, a causa dell’affermazione di Aristotele che l’uomo è un “animale razionale”, l’intelligenza è stata ridotta ad essere definita unicamente come Intelligenza Intellettuale (IQ) e così fino alla metà degli anni ottanta in cui Daniel Goleman identificò l’Intelligenza Emotiva (EQ) come un altro aspetto del nostro cervello.

Nel 1997 nuove scoperte di psicologia e neuroscienza fecero coniare ed introdurre a Danah Zohar, nel suo libro ReWiring the Corporate Brain, il termine “Intelligenza Spirituale (SQ) per definire un’ulteriore e più significativa dimensione della nostra intelligenza così come la conoscevamo.

Queste nuove proposte rivelano che la SQ è una dimensione superiore dell’intelligenza che governa sia l’IQ che l’EQ. A livello neurologico la SQ è distinta dall’IQ e dall’EQ. L’IQ è localizzata nell’emisfero sinistro del cervello, l’EQ è localizzata nell’emisfero destro del cervello, mentre “la SQ è associata alla sincronizzazione degli emisferi e all’attivazione di tutto il cervello nella stessa frequenza” (dal sito http://sqi.co).

La SQ possiede la capacità di combinare le funzioni parziali del cervello dei due emisferi e unirle nel campo integrato di tutto il cervello, facendoci sperimentare lo stesso stato mentale che si ottiene nella meditazione e nello stato di presenza.

Danah Zohar ha definito 12 principali principi dell’intelligenza spirituale che riportiamo dalla fonte di Wikipedia (da http://en.wikipedia.org/wiki/Spiritual_intelligence):

  • IMG_0594– Consapevolezza di sé: Sapere quello in cui credo, a cui do valore e quello che mi motiva profondamente.
  • – Spontaneità: Vivere ed essere responsabile nel momento.
  • – Essere guidato dalla visione e dal valore: Agire secondo i principi le profonde credenze e vivere di conseguenza.
  • – Olismo: Vedere gli schemi più grandi, le relazioni e le connessioni; avere un senso di appartenenza.
  • – Compassione: Possedere la qualità del “sentire-con” e una profonda empatia.
  • Celebrazione e diversità: Valorizzare le altre persone per le loro differenze, non malgrado.
  • – Campo di indipendenza: Stare in piedi contro la folla e possedere le proprie convinzioni.
  • – Umiltà: Avere il senso di essere un giocatore in un dramma più grande, del proprio vero posto nel mondo.
  • – Tendenza a fare domande fondamentali sul “Perché?”: Necessità di comprendere le cose e arrivarci in fondo.
  • – Capacità di ricontestualizzare: Distaccarsi da una situazione o un problema e vedere il quadro più grande o il contest più ampio.
  • – Uso positivo delle avversità: Imparare e crescere dagli errori, gli intoppi e la sofferenza.
  • – Senso di vocazione: Sentirsi chiamati a servire, a restituire qualcosa.

L’intelligenza spirituale può qualche volta essere sperimentata spontaneamente anche se non è facile da verificarsi. Possiamo imparare come svilupparla lavorando attivamente su noi stessi, connettendoci con la nostra intuizione e la nostra anima attraverso le pratiche spirituali.

Possiamo imparare come attivarla consapevolmente e risvegliare la nostra più potente risorsa personale. La numerologia, i Tarocchi, la Kabbalah, lo studio del colore e delle antiche mappe di saggezza sono tutti strumenti validi per guidarci in questa direzione.

“Spiritualità significa “conoscere” chi sei e Intelligenza Spirituale significa “realizzare” quello che sei e vivere la vita in quella consapevolezza”.

Anuradha Varma

IMG_0237

Il 9-10 maggio 2015 Danah Zohar sarà in Italia per insegnare il corso: Attivare l’Intelligenza Spirituale. Il corso si terrà presso l’Hotel President di Correggio (Reggio Emilia). Per qualunque informazione contattateci attraverso il modulo qui sotto. Il corso è rigorosamente a numero chiuso.

Similar Posts

One thought on “Che cos’é l’Intelligenza Spirituale (SQ)?

Lascia un commento

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in it.blog.cristianacaria.com acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi