Pensieri Successivi sull’Arcangelo Daniele

Stasera Mike Booth ci ha offerto alcuni nuovi pensieri sulla nuova nata bottiglia Equilibrium Aura-Soma, l’Arcangelo Daniele. I suoi commenti sono d’ispirazione e ricchi di comprensione, in particolare in relazione allo stretto rapporto esistente tra Daniele ed l'”effective dreaming” e come questa bottiglia possa assisterci riguardo al vedere, udire e percepire in modo chiaro, tutte qualità del Blu reale, e il risveglio della guida femminile interiore, la Dea interiore.

Collage fotografico di  Veronica Utyanskaya
Collage fotografico di Veronica Utyanskaya

“Daniele ci è molto utile nel discriminare tra quello che crediamo di poter fare e quello che in realtà facciamo per essere in grado di portare in essere quello che la nostra vera natura, il nostro centro, o stella, desidera manifestare nel mondo. Il Blu Reale porta a questo una certa chiarezza e l’Oliva, la speranza e la certezza del risveglio allo scopo reale del nostro intento. Possiamo scoprire quello che i nostri sogni e le nostre aspirazioni possono portare in essere.

Vi è solamente un’altra bottiglia in tutta la gamma Aura-Soma® che possiede una qualità in relazione al poter sognare “in modo efficace”. Pallade Atena ed Eolo possono portare anch’essi questa possibilità. La B111 offre l’opportunità, come Pallade Atena ed Eolo, di lavorare con i sogni, per poter essere consapevoli nello stato di sogno (e per poter lavorare consapevolmente con tale possibilità).

Ci porta anche l’opportunità di vedere che i personaggi e gli aspetti diversi delle persone che si presentano nei sogni sono un riflesso della nostra psiche, permettendoci di giungere ad una maggiore chiarezza in merito e discernere le implicazioni del lavoro con noi stessi.

Daniele può essere visto come una sorgente di ringiovanimento, una fonte di stimolazione della rigenerazione cellulare. Il sistema di credenze influenza il modo in cui tutto il nostro essere, mentale, emotivo e fisico, è trasposto. Se ai nostri pensieri e ai nostri sentimenti viene assegnato un sistema di credenze che è negativo della vita, qualunque forma esso assuma, allora Daniel può assisterci nel trasformare quella situazione in modo che possa divenire positiva della vita. Parte della rigenerazione cellulare, parte della potenziale riprogrammazione a livello cellulare, non deve essere in un sistema di credenze che ci conduca a una possibilità non-riparatrice nel nostro organismo fisico.

I sistemi di credenze e il nostro condizionamento sono quello che ci conducono verso la distruzione o la degenerazione del nostro livello cellulare. A patto che noi inaliamo il corretto apporto, la qualità dell’aria, la proprietà di quello su cui si è lavorato come qualità del respiro: la profondità della respirazione nel corpo e come questa avviene, così come l’assunzione del giusto cibo e le corrette impressioni, tutto influenza il fondamento di ciò che è possibile per la rigenerazione cellulare. Gli atteggiamenti mentali, il nucleo del sistema di credenze in relazione a ciò che crea le risposte a livello cellulare, sono parimenti una parte fondamentale di quello che influisce sul modo in cui l’organismo risponde. Daniele può essere qui di reale assistenza.

È importante notare la numerologia della bottiglia. Il livello cellulare e la possibilità che è appena stata discussa, sono enfatizzati nel triplice Rescue fisico, tre volte il “Rescue Fisico”, la B1.

L’intensificazione del blu tra la bottiglia 1 e la bottiglia 2 si manifestano nella 111, la prima nella sequenza con il blu reale di media tonalità, che si trova nel mezzo tra le lunghezze d’onda o frequenze della luce tra il blu e il blu reale. Questo blu ci porta un senso della gola, della tiroide, che influenza tutto il sistema energetico del corpo. Possiamo dire che l’ipotalamo, la pituitaria, la tiroide e la paratiroide influenzino anche tutto il sistema endocrino ed i chakra del corpo.

Questa combinazione di colore emulsionata crea un blu reale molto scuro/verde. Farebbe pensare a tutto il petto, in particolar modo alla parte superiore, al turchese, e alla gola come qualcosa di fondamentale nel messaggio di Daniele. A livello personale il chakra della gola ha passato un momento straordinario dalla nascita di questa bottiglia. Persino prima della sua nascita il crescendo di energia è stato alquanto significativo.

Abbiamo un triplo uno, l’1,1,1, che sta enfatizzando il Rescue Fisico. Il senso di qualcosa a livello profondo che può essere variato o modificato a livello cellulare può manifestarsi attraverso cambiamenti di atteggiamento e di sistema di credenze. L’intento fondamentale nell’essere che influisce sulla fisicità e come tutto quello che viviamo o sperimentiamo sia parte di tutta la storia di Daniele attraverso la numerologia e la sua connessione con l’arcangelo Raphael (B96).

Il passo successivo in relazione al viaggio del cuore è attraverso il cambiamento nella gola, la sua guarigione, o il renderla di nuovo un tutto. Daniele può aiutare nelle restrizioni della comunicazione, a chiarire le difficoltà e ad essere in grado di esprimerci in modo chiaro, a facilitare il cambiamento, una volta che ci siamo avvicinati al cuore, e a come il cuore possa manifestarsi nel mondo.

1483996_738349409525923_260741323_oMentre ci avviciniamo al solstizio d’inverno, la storia del Natale e dei tre re magi sono rilevanti. Un altro nome di Daniele è Balthasar (Baldassarre), che è stato significativo in tutta la visitazione della storia della Natività dei Tre Re Magi.

Un altro aspetto della numerologia è rappresentato dai 3 “uno” che si sommano nel “3”, la 3/81 (essendo la B81 il viaggio di ritorno della B3), e pensiamo a questo come ad un collegamento tra i due emisferi del cervello. Il sentiero, la connessione che unisce il cervello sinistro con quello destro, è un riflesso del matrimonio interiore nella bottiglia, dell’alchimia interiore per produrre l’oro interiore, il complementare opposto del blu reale nella rosa dei colori; di come l’alchimia interiore POSSA anche unire nel sé i due emisferi del cervello, l’intuizione e l’analisi, la saggezza e la beatitudine.

Questa bottiglia riflette, attraverso la numerologia, l’11, un portale, un ingresso, un accesso. La connessione con quel momento nel tempo, un nuovo inizio in relazione al tempo. È molto facile cercare il 14 Dicembre in relazione ai Codici Maya e il codice che è criptato in quel specifico giorno, il kin del giorno, e la comprensione della sincronizzazione del tempo è di primaria importanza ad un profondo livello di comprensione per questo ricorrenza particolare della nascita dell’Arcangelo Daniele.

L’1/79 (la B79 è il viaggio di ritorno della B1), enfatizzata tre volte, ci porta anche una triplice enfasi sulla bottiglia dello Struzzo. Non è per noi tempo di andare dentro, di nasconderci o di seppellirci in ogni modo. È tempo che l’insight e la benedizione che si trovano in noi divengano accessibili quale parte del processo di guarigione. Parte di tale processo risiede anche nel far nascere una nuova comprensione, un nuovo modo di ascoltare non solo gli altri, ma la piccola voce interiore. Parte dell’oliva chiaro, o oliva di tonalità media, riguarda anche quel potenziale di ascolto del risveglio della piccola voce interiore, la guida più grande che si trova dentro di noi, mentre si verifica l’alchimia e otteniamo l’accesso alla saggezza interiore.

L’altra parte della doppia enfasi sull’11, un 11/1, un Rescue Fisico dell’11, l’11/89 (essendo la B89 il viaggio di ritorno della B11) appare nell’Arcangelo Daniele come una passaggio verso il prenderci la responsabilità dei nostri pensieri e dei nostri sentimenti perché creano il nostro mondo: una parte così importante della comprensione dei primi pensieri su Daniele. Il senso di attualizzazione dell’intento, la manifestazione dei sogni e dei desideri è parte di quello che Daniele è qui per aiutarci a comprendere o attivare in noi stessi. L’11 è una guarigione fisica delle tematiche di persecuzione, dove siamo stati vittima dei nostri stessi giudizi su di noi e il lasciare andare ed il perdono sono parte dell’11/89.

Abbiamo menzionato il cambiamento del tempo nel contesto di quello che accade con la sincronizzazione del Calendario Maya, il Kin del giorno, e di come Daniele sia molto specifico nel suo tempo come un Arcangelo connesso al cambiamento del tempo, ad un nuovo inizio in relazione al tempo.

Tutto il principio della Terra, che passava attraverso il centro galattico il giorno 21 Dicembre 2012 e il dove siamo ora, rappresenta la nascita del nuovo tempo nello stesso modo in cui il passare il centro galattico non fosse un momento particolare, nel senso delle sue implicazioni. È stato un anno intero e, forse, le ripercussioni di quell’anno si estendono nel tempo da entrambi i lati, dagli inizi del 21mo secolo e, probabilmente, fino alla sua metà. Come evento, gli effetti d’onda di questo fenomeno, che noi abbiamo segnato a Shire Farm con l’allineamento dei pianeti delineato il 21 Dicembre 2012, offrono punti diversi di attivazione in relazione al nuovo tempo che sta giungendo. La pulizia karmica si sta ancora verificando e schemi diversi emergono, quando incontriamo l’amore in noi stessi, e, così, alcuni degli schemi di condizionamento in relazione alle nostre resistenze riappaiono per essere rivalutati al fine di osservare come stiamo portando avanti il processo di pulizia e come si sta svolgendo.

In particolare, in connessione con il chakra della gola, l’energia blu, i due “1”, la guarigione fisica del 2, e la guarigione fisica del blu/blu. La 2/80, il senso del respiro nel corpo, l’approfondire la comprensione per andare oltre il diaframma per giungere alla zona in cui il respiro ha bisogno di essere in relazione con il massaggio degli organi nel corpo, è un’altra parte della richiesta di Daniele: che noi giungiamo alla Stella, che arriviamo ad una più profonda comprensione della fiducia nella Stella in noi stessi. Questo ci porta anche al rivelarsi dello Smeraldo.

Nei “Primi Pensieri” ho menzionato che una delle nozioni sull’Arcangelo Daniele è che egli appartiene a un Ordine che è quello degli Arcangeli Smeraldo. Questo è stato un nuovo concetto giuntomi dall’alto e che costituisce una parte importante. Farò ulteriori richieste in merito, quando sarà il momento appropriato, in relazione a come questi Arcangeli Smeraldo lavorino con noi.

Questa connessione tra la Stella e lo Smeraldo diventa ancora più enfatizzata quando confidiamo nella Stella interiore, abbiamo fiducia della Stella, la memoria della prima cellula in noi stessi e nel processo del lasciare andare; questo agisce come un fuoco sul contenitore, il crogiolo che è la raffinatura alchemica dell’oro in noi stessi, che porta la possibilità dell’apertura  dello Smeraldo, la nostra connessione profonda con l’essere della Terra, la Dea che si trova all’interno. La relazione con il 3, il sentiero della Sacerdotessa, ci connette con l’Imperatrice dei Tarocchi, che è anche sinonimo dell’essere, Gaia, l’essere della Dea, nel risveglio di Albione, il risveglio dell’essere della Terra. A Shire Farm stiamo creando anche una profonda connessione con l’essere di Gaia e una relazione microscopica con il suo risveglio a una nuova comprensione, una nuova dimensione del suo essere nel tempo e nello spazio”.

foto[3]

Similar Posts

Lascia un commento

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in it.blog.cristianacaria.com acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi